PLASTIC BAG

Testo critico di Glenda Cinquegrana 

 

"...La necessità di rivelare ciò che si trova dietro a quell’occhio superficiale che si sofferma sull’apparenza dei vestiti è alla base dei lavori intitolati Plastic Bag.

In questi il corpo femminile della modella - che è la Gaffurini stessa - è nascosto dalla presenza, trasparente e disegnata a mano, del vestito.

Lo scollamento semantico si produce fra il disegno a china e l’immagine fotografica sottostante e il velo della plastica che  lascia intravedere le fattezze di un corpo indifeso e nudo.

Appeso ad una gruccia e sbattuto in vetrina, il corpo della donna artista appare prigioniera di una dimensione ready to wear, in una confezione incellofanata messa sullo scaffale dei nostri desideri di consumo...”    

 Inkjet print Fine Art Giclée 

papier calque - disegni realizzati a mano a china nera  

cm 70 X cm 100

Edizione limitata a 5 copie

Anno 2017-18

Opera inserita in busta di cellophane con struttura in metallo