underdrawing 2017 

Sotto, sopra, non ti dirò che non mi nascondo.
ma si, mi celo.
Ammicco da velate trasparenze.Cercami se vuoi.
Non temere.
In fondo, sai chi siamo
sotto.
sopra.
M.P. 

Underdrawing è un gioco visivo e concettuale fra due strati, la fotografia e il disegno.
 
L’idea nasce dall’osservazione con la luce radente di un affresco dipinto dove i segni, che hanno inciso la calce, sono l’esatto corrispondente dei disegni preparatori sottostanti. Queste tracce fondamentali sono funzionali all’artista per eseguire le successive pennellate di colore sulla parete. Mi è capitato però di osservare talune disparità, chiamate in gergo “pentimenti dell’artista” ossia ripensamenti sulle scelte progettuali originali eseguiti dall’autore in corso d’opera.

Nella serie
Underdrawing ho inciso manualmente la fotografia dal retro, con una particolare punta sferica utilizzata nella tecnica della goffratura, evidenziando così il mio pensiero che, sotto forma di disegno, riaffiora. Ma osservando più attentamente, anche grazie alla carta oro sotto riposta alla stampa, alcune incongruenze si evidenziano: disegno a sbalzo  e immagine non collimano. 
Questa serie esplicita dunque le possibili deviazioni dai percorsi definiti, tutte le scelte, anche quelle sbagliate. Ogni volta che percorriamo nuove vie, usciamo fuori dal tracciato infatti, mettiamo in evidenza le incongruenze tra il nostro sé reale e ideale. 


Inkjet print cm 39,5 x cm 27,5 su carta carta da calco trasparente incisa manualmente a sbalzo in due versioni: bianco e nero e con inserti color oro.  Serie di 10 ciascuna con cornice in rovere naturale. Sono presenti stampe di dimensioni diverse nell'ambito della medesima edizione di 5+2 prova d'artista/PDA (+ le copie espositive)

per  la serie completa, contattami